martedì 27 aprile 2010

Impara l'arte: Jewelry Design - MARMÈN

In Italia i giovani designers si stanno facendo strada anche grazie al web, dove presentano in anteprima le proprie collezioni. Un settore che merita di essere sostenuto e adeguatamente valorizzato è senza dubbio quello del jewelry design, e un nome da tenere bene a mente è Marmèn, risultato dalla fusione di Marco Mencagli, giovanissimo jewelry designer di origini aretine: dettagli contrastanti, gioielli luminosi e opachi, grande attenzione alle linee a alle forme particolari, impatto visivo forte e moderno il segreto della sua prima collezione, disponibile sul web sul suo sito www.marmen.it e presentata il mese scorso a Tranoi Femme Paris, prestigiosa piattaforma artistica per i fashion designers emergenti e di maggior influenza da ogni parte del mondo.
 
Come hai scoperto il tuo talento per il jewelry design? Quali sono stati i tuoi percorsi di studio?
NON HO FATTO SCUOLE DI MODA O DI DESIGN, SONO LAUREATO IN ECONOMIA E COMMERCIO CON UNA SPECIALIZZAZIONE IN MARKETING. NELLA MIA FAMIGLIA SI È SEMPRE TRAMANDATO IL CULTO DELL'ESTETICA DEL GIOIELLO, CRESCENDO SONO RIUSCITO AD UNIRE QUESTA TRADIZIONE ARTIGIANALE ALLA MIA DIMENSIONE CREATIVA.
 
 
 
Hai avuto modo di lavorare e fare pratica presso qualche altro designer? Con chi ti piacerebbe collaborare?
FIN DA PICCOLO HO SEMPRE ORBITATO ATTORNO ALL'AZIENDA ORAFA DI MIO PADRE. LI SONO CRESCIUTO E HO IMPARATO GRAN PARTE DELLE TECNICHE CHE TUTTORA UTILIZZO. L'ESPERIENZA VERA E PROPRIA PERÓ L'HO FATTA SULLA MIA PELLE QUANDO HO INIZIATO A CREARE I MIEI PRIMI GIOIELLI, È DAGLI ERRORI CHE HO IMPARATO. MI PIACEREBBE COLLABORARE CON ALTRI DESIGNERS, MI AFFASCINA ESPLORARE NUOVI AMBITI DI APPLICAZIONE DELLA MIA GIOIELLERIA. AD ESEMPIO PER LA P/E 2010 HO COLLABORATO CON BORSALINO CREANDO UN CAPPELLO IN LIMITED EDITION PER LUISAVIAROMA, QUESTA È STATA LA PRIMA ESPERIENZA DI DIVERSIFICAZIONE DEL MIO BRAND.
 
Quali sono le caratteristiche di fondo della tua collezione? Che materiali utilizzi?
UNA DELLE PREROGATIVE DELLE MIE COLLEZIONI  È L'UTILIZZO DI MATERIALI QUALI PELLE E ARGENTO. TUTTO NASCE DA UNA PIETRA IN ARGENTO DALLE SFACCETTATURE IRREGOLARI CHE RICHIAMA I TAGLI CLASSICI DELLE PIETRE PREZIOSE. PARTENDO DA QUESTO CONCETTO, DIVENTA FONDAMENTALE IL MOOD, CHE PUÓ SPAZIARE DA FORME DI PURO DESIGN A RIFERIMENTI DEL MONDO ANIMALE. IO NON DISEGNO, MA CREO. MI METTO AL BANCO E DALLE IDEE CHE HO IN TESTA INIZIO A LAVORARE DIRETTAMENTE SUI MATERIALI, SPERIMENTANDO. IL RISULTATO DI QUESTO PROCESSO CREATIVO È QUASI SEMPRE DIVERSO DA COME LO AVEVO IMMAGINATO, QUESTO PERCHÈ MI LASCIO CONTINUAMENTE INFLUENZARE DAL GIOIELLO MAN MANO CHE PRENDE FORMA.
 
Che tipo di donna immagini per i tuoi gioielli?
LA DONNA A CUI MI RIFERISCO È DINAMICA, CONSAPEVOLE DELLA PROPRIA FEMMINILITÀ, ATTENTA ALLE EVOLUZIONI DELL'AMBIENTE CHE LA CIRCONDA. ESSA VIVE IL PROPRIO STILE IN MANIERA TALMENTE DECISA DA NON AVERE TIMORE DI REINTERPRETARE LA SUA IMMAGINE PUR RIMANENDO SE STESSA.
 
 
 
Fashion icon(s) di riferimento.

UNA DONNA DEI GIORNI NOSTRI CHE RAPPRESENTA LA MIA IDEA DI FEMMINILITÀ È CHLOÈ SEVIGNY: PERSONA A ME MOLTO CARA IN QUANTO È STATA TRA LE PRIME A CREDERE NEL MIO PRODOTTO E AD INDOSSARE I MIEI GIOIELLI.

Che prospettive hai per il futuro? Rimanere nel campo dei gioielli o sei interessato dal design in generale?

IL GIOIELLO È E RESTERÀ LA MIA GRANDE PASSIONE, PER IL FUTURO MI PIACEREBBE ESPLORARE ALTRE ESPRESSIONI PER IL MIO DESIGN.

Hai avuto modo di presentare la tua collezione anche all’estero; che differenze hai notato rispetto all’Italia? Secondo te l’Italia favorisce i giovani designers come te o non offre le stesse prospettive che si possono trovare all’estero?

DIFFICILE FARE PARAGONI, È INDUBBIO CHE PER UN GIOVANE DESIGNER IN UN MONDO COSÌ SATURO E COMPLESSO, AFFERMARSI IMPLICHI ENORMI DIFFICOLTÀ. CREDO PERÒ NELLA RICERCA DELL'ECCELLENZA DELLA QUALITÀ E DI CONTENUTI INNOVATIVI. LADDOVE UN PRODOTTO PRESENTI QUESTE CARATTERISTICHE SONO SICURO CHE NELL'ARCO DEL TEMPO AVRÀ PRIMA O POI LA POSSIBILITÀ DI EMERGERE. DI CONSEGUENZA, POSSO RITENERMI FORTUNATO RISPETTO A DESIGNERS EMERGENTI DI ALTRE PROVENIENZE IN QUANTO HO LA POSSIBILITÀ DI BENEFICIARE DEL KNOW-HOW DELLE PRODUZIONI DEL NOSTRO PAESE, CHE TUTTO IL MONDO CI INVIDIA.

Cosa consigli a chi vuole intraprendere la tua stessa carriera?

UMILTÀ, COSTANZA, DURO LAVORO, FORTE PERSONALITÀ E CREDERE NEL PROPRIO PRODOTTO SENZA FARSI TROPPO CONTAMINARE DALLE TENDENZE DEL MOMENTO.

Dove possiamo trovare la tua collezione?

LA COLLEZIONE È PRESENTE ANCHE ONLINE SUL SITO WWW.LUISAVIAROMA.COM .





Grazie, Marco. E in bocca al lupo per il tuo futuro. Ti meriti una carriera sfavillante come le tue creazioni!

2 commenti:

  1. Mi ha impressionato la bellezza dei gioielli che hai postato. Veramente molto interessante sapere da quali idee nascono questi prodotti!

    Giulia
    http://theredgirlsmile.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Hanno colpito molto anche me, per questo ho voluto saperne di più e ho deciso di pubblicare l'intervista...Lo ritengo un settore molto interessante e stimolante e credo sia importante far conoscere il più possibile nomi nuovi, che hanno vero talento.
    Grazie per essere passata!

    RispondiElimina