lunedì 29 novembre 2010

Il video di Beyond, the scent of Anna Dello Russo


E' racchiusa in un'adorabile scarpina da Cenerentola, un dorato decolletè con tacco e fiocco, la fragranza alla vaniglia e mandorla di Anna dello Russo, che l'ha presentata dalle pagine del suo blog questa estate e sempre tramite il suo blog continua ad aggiornarci, questa volta con un video realizzato nella sua stessa casa.
Sulle note di Runaway di Kanye West, la creative director di Vogue Japan si aggira tra manichini e gioielli, ammicca alla sua collezione di scarpe, volteggiando in un prezioso abito di Emilio Pucci, con tanto di corsetto di Roberto Cavalli.
Sempre dalle pagine del suo blog si legge:
"I insisted that my PERFUME bottle


be hand made and as unique

as a GOLDEN SHOE,



I insisted that the SHOE be made

of the same thin glass

as CHRISTMAS ornaments,



I insisted that my entire PERFUME

project be the stuff made of DREAMS...



EVANESCENT, GLASSY, FRAGILE



For any DREAM to come true,

it must be guarded safely,

treated with DELICACY,

handled with CARE."

Una fragranza, dunque, che si prospetta evanescente, cristallina, delicata, realizzata per far sì che i sogni diventino realtà e che come i sogni deve essere trattata con delicatezza e maneggiata con cura.
La boccetta oggetto dei desideri delle shoes addicted sarà disponibile solo su yoox.com a partire dal prossimo 3 dicembre.
Per vedere il video, cliccate QUI.

domenica 21 novembre 2010

Haute Couture Show: in anteprima la collezione di Alber Elbaz per H&M

 Hanno debuttato all'Hotel Pierre sulla Fifth Avenue di New York gli abiti protagonisti della capsule collection di Alber Elbaz per H&M, in vendita a partire dal prossimo 23 Novembre in determinati stores di tutto il mondo.






L'evento, il Haute Couture Show, ha visto assistere al defilè nomi del calibro di Sofia Coppola, Andie MacDowell, Emma Roberts, Leelee Sobieski, Anna Sui, Tory Burch, Alexander Wang e il fashion blogger BryanBoy mentre gli abiti sono stati indossati in passerella da supertop come Asia Chow, Dree Hemingway, Olga, nonchè dalla creative director di Vogue Giappone Anna dello Russo, che li hanno interpretati in maniera un po'burlesque secondo lo spirito della collezione.


BryanBoy

Sofia Coppola

Elettra Rossellini Wiedemann

Sofia Coppola e Emma Roberts
Dopo l'evento è stata organizzata un'asta in cui sono stati messi in vendita alcuni capi e cinque bozzetti originali firmati Alber Elbaz, che è possibile acquistare su http://www.lanvinforhm.com/ fino alla mezzanotte del 26 novembre 2010. Il ricavato sarà devoluto in favore del progetto dell'Unicef "Save the Children".
Per vedere il video della sfilata, cliccate QUI.

sabato 20 novembre 2010

Valentino for Gap: today the collection!


 Oggi, sabato 20 Novembre, è stato inaugurato a Milano in corso Vittorio Emanuele il primo store Gap in Italia e per l'occasione verrà presentata la linea firmata da Valentino: una capsule collection composta di soli sette capi che reinterpretano in chiave romantica i pezzi senza tempo di Gap, creando il felice binomio di basic e lusso. I designers della maison Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli hanno voluto fondere le caratteristiche dei due brand: sportswear, color khaki e dettagli sportivi versus fiocchi femminili e balze. Hanno infatti dichiarato: "Amiamo unire culture diverse e siamo elettrizzati di poter mescolare lo stile unico e senza tempo di Gap con la nostra cultura italiana dell'alta moda. Questa unione avvicina il mondo iconico di Valentino ai capi essenziali di Gap, sintetizzando l'attuale tendenza di combinare lusso e basic".






La collezione,uscita in anteprima sulla pagina Facebook di Gap Italia, è composta da giacche con volant tridimensionali sul collo, pantaloni cargo a vita bassa arrichiti anch'essi da rouches, mentre la gonna è impreziosita sul fianco da un fiocco, che, come simbolo della maison, ritorna anche sulla t-shirt, drappeggiata su una spalla,mentre il parka è impreziosito da increspature che ricordano gli origami giapponesi.


Inoltre i capi saranno disponibili, a partire dal 27 Novembre, anche presso GAP di Londra e Dover Street Market e a Parigi da Colette.


Today, 20th of November, opened in Milan the first Gap store in Italy and for the occasion is launched the line signed by Valentino: a capsule collection of seven styles that reinterpret in romantic mode the timeless style of Gap. The designers of the maison, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, wanted to combine the peculiarities of both brands: sportswear, khakis and athleticism versus feminine bows and ruffles.
They declared: "We wanted to mix traditionally high-end elements with Gap's celebrated street style, to create couture looks with a contemporary attitude."

The collection, previewed in the Italian Facebook page, is made of a hooded cropped jacket and a pair of cargo pants with frill-bordered pockets, an above-the-knee tiered khaki skirt with a trademark Valentino bow on one hip and a powdery grey T-shirt complete with oversized bow; another piece is the absolute jewel of the collection - a longer parka with ruffles around the neckline. (http://fashion.telegraph.co.uk/)
The collection will be available also from November 27 at Gap's flagship store on Oxford Street and at Dover Street Market and at Colette in Paris.

mercoledì 17 novembre 2010

Marc by Marc Jacobs compie 10 anni!


La linea Marc by Marc Jacobs è la seconda linea di abbigliamento e accessori che porta il nome del fashion designer e fu lanciata per la prima volta nel 2001 per soddisfare le esigenze di una clientela appartenente a una fascia d'età e di prezzo più bassa della prima, secondo un giusto equilibrio fra qualità e prezzo. In occasione del 10° anniversario l'etichetta festeggerà proponendo una capsule collection ispirata ai greatest hits del passato, con alcuni dei pezzi "cult" maschili e femminili che abbiamo potuto vedere in questi dieci anni.

Marc by Marc Jacobs PE 2008, Marc by Marc Jacobs PE 2005, Marc by Marc Jacobs PE 2008 (immagini:Vogue.it)
La collezione sarà disponibile a partire dalla prossima primavera nei 161 negozi del brand, compreso quello di Milano.

Mr. Ford Returns




Dopo un'assenza di sei anni dal mondo del womenswear, Tom Ford, fotografato da Steven Meisel in tre dei quattro scatti visibili su Vogue Us, presenta la sua collezione donna, ma lo fa a modo suo. Mostrata in anteprima il 12 settembre scorso, la sua collezione primavera-estate 2011 è stata svelata solo a Vogue America in un'intervista: non condividendo l'idea per cui gli abiti vengano mostrati addosso alle celebs prima che sia possibile acquistarli effettivamente e per cui le foto delle sfilate siano visibili sul web già il giorno dopo l'evento, Mr. Ford (come vuole essere chiamato dall'alto dei suoi 49 anni) sceglie una forma privata per la presentazione della sua collezione.

Pochi invitati, pochissimi giornalisti (100 fashion editors in tutto), Mr Ford ha fatto la sua apparizione in cravatta nera e con un microfono ha introdotto il suo cast presentandolo come "alcune delle donne più ispiratrici", procedendo con una descrizione di ciò che indossavano.

"“Ladies and gentlemen,” proclamava "date il benvenuto a... Miss Lauren Hutton, Miss Liya Kebede, Miss Rinko Kikuchi, Miss Rachel Feinstein, Miss Lisa Eisner, Miss Beyoncé Knowles, Miss Marisa Berenson, Miss Stella Tennant, Miss Amber Valletta, Miss Natalia Vodianova, Miss Karen Elson, Miss Lakshmi Menon, Miss Karlie Kloss, Miss Abbey Lee Kershaw, Miss . . . Julianne Moore!".
La sua collezione, spiega a Vogue US, al quale ha rilasciato le foto con l’anteprima della collezione, continua in un certo sens il suo lavoro da YSL; i suoi abiti esprimono l'individualità della persona: "Abiti veri, donne vere. Per donne eleganti tra i 25 e i 75 anni.Ecco perchè ho voluto introdurre molte delle mie muse nel mio show. Le ho sentite dire: ‘God, I can’t find that anywhere!’ "


Continua nell'intervista: "Non credo che la moda debba cambiare ogni cinque minuti. Mi piacerebbe che questi fossero abiti che si possano indossare per un lungo periodo di tempo, dieci, vent'anni; che si possano passare da madre in figlia."
"Gli anni Settanta sono il periodo che amo di più" spiega lo stilista; "la bellezza soffice, tastabile è ciò che amo."
Ma questa collezione, dopo l'indipendenza e la serenità raggiunti con il film A Single Man, significa per lui che la moda è di nuovo la sua priorità? "Il giorno in cui non amerò più ciò che faccio, venderò la mia linea" ha dichiarato "Perchè noi viviamo solo per un piccolo, determinato periodo, e niente di ciò che facciamo o realizziamo dura veramente a lungo. Adesso me ne interesso perchè lo sto facendo; voglio essere orgoglioso di ciò che faccio. Chi lo sa cosa accadrà fra dieci, venti anni?"
La collezione sarà piccola ed esclusiva, e venduta in soli sedici dei suoi stores menswear; non ripeterà lo show del lancio e magazine editors (niente reporters nè fotografi) potranno vedere la collezione nel suo showroom di Londra. Per il prossimo autunno è inoltre prevista la presentazione del make up firmato Tom Ford, realizzato in collaborazione con Charlotte Tilbury.

Per l'intervista completa, cliccate QUI.

lunedì 15 novembre 2010

12camp: workshop per camminare sui tacchi!


All'interno del nuovo concept store di Bari My tea cup,di cui vi ho parlato nel post precedente, sabato pomeriggio si è tenuto 12 camp, il workshop tenuto da Vera di sporablog.com per imparare a camminare sui tacchi con il giusto portamento.


Vera ci spiega con una serie di diapositive che bisogna scegliere con molta cura e attenzione le nostre scarpine: un modello sbagliato, un tacco fuori asse o punte troppo strette possono causare seri danni sia ai nostri piedi che alla nostra postura. E allora meglio scegliere un paio di un numero in più e tenere sempre con sè i cuscinetti in silicone Party Feet e i cerottini Compeed, che hanno una goccia di anestetizzante.


Dopo la teoria, la pratica: una passeggiata per via Sparano, la via principale di Bari, dall'alto dei nostri trampoli con addosso i camici dello sponsor Elizabeth Arden.


 Al ritorno, l'esame: una sfilata con tanto di giuria severissima che ha decretato le 4 vincitrici, ovvero le ragazze in grado di portare i tacchi con maggior disinvoltura e stile. Alle prime 4 vincitrici è andato in premio un kit di prodotti Elizabeth Arden e la prima classificata si è aggiudicata anche una bambola Mua Mua.


A tutte noi che abbiamo partecipato Vera ha distribuito alla fine il mitico Patentino Twelve, ovvero il permesso di aleggiare sui tacchi, e il Twelvecalogo, un resoconto dei consigli dispensatici nel corso della lezione per portare i tacchi nella maniera migliore.



Ecco i consigli:
1) Prendere sempre un numero in più per evitare la punta stretta. Anche i collants di una taglia in più.



2) Controllare il piombo del tacco prima di acquistare, se è fuori asse chiedere sorridenti un altro paio.


3) Risuolare le scarpe nuove (con antisciovolo!), sorvegliare i gommini.


4) Scarpe chiuse o sandali a lacci multipli sono più stabili. Zeppe per le principianti.


5) Non prendere mai un tacco al di sopra delle nostre possibilità: capire fin dove possiamo andare mantenendo una camminata elegante e disinvolta. Il plateau aiuta e salvaguarda i metatarsi.


6) Farsi fare dei plantari su misura dal podologo/a per le scarpe chiuse, e provare le scarpe nuove e chiuse CON.


7) Party feet se la scarpa non ammette il plantare (sandalo, peep toe)


8) Alternare le scarpe tutti i giorni, altrimenti si vendicano!


9) Testa alta, su col mento, schiena dritta, spalle indietro e giù, braccia relax, addominali dinamici, ginocchio teso, caviglia mobile. Oscillazioni orizzontali solo dalla vita in giù.


10) Spray idrorepellente per il camoscio, pasta o cera per il cuoio: non usare mai quei liquidini con la spugnetta!


11) Calze contenitive a letto per evitare gambe gonfie.


12) Allenare tutti i giorni le articolazioni del piede e il tendine camminando con delle scarpe da ginnastica o delle Birkenstock. Fare stretching e yoga per alleviare i dolori vertebrali. Limare le callosità, idratare e applicare lo smaltino.
ma soprattutto: SIATE NATURALI E SORRIDETE!
 
Perchè, come dice Vera, i tacchi li mettiamo per "fare le fighe", non per soffrire!
 
Per info: www.12camp.net

My tea cup:IL concept store di Bari


 Giovedì 11 novembre è stato inaugurato a Bari My tea cup (espressione inglese che significa "stare a pennello") , il primo concept store di Flavia De Filippis, imprenditrice e blogger di tenditrendi.com, e Stefania Ianniello, organizzatrice di eventi e creatrice dellalinea di accessori  Fie Fie.




My tea cup non è solo un negozio: sfruttando l'idea del "temporary in shop",infatti, verranno esposte opere d'arte di artisti emergenti, sarà possibile sorseggiare del thè nella saletta, leggere un libro sui divanetti e organizzare anche sfilate di moda sulla passerella bianca appositamente inserita nel locale.




Tante le proposte: abitini chic in tenui colori pastello, particolari sfiziosi, colori delicati, linee essenziali ed eleganti,

 creazioni originali come le simpatiche borse con le gambe che in realtà sono manici
 t-shirt LaLa e della stessa linea tenditrendi, con la mitica Chanel 2.55 o la Birkin di Hermes stilizzate.
Carinissime anche le Mua Mua Dolls che riproducono volti noti del fashion system, come quella di Karl Lagerfeld.



Pezzi vintage come le borse Chanel e Prada, esposte nell'apposita vetrina, potranno anche essere fittate per un giorno, assieme agli altri pezzi vintage come il cappotto di Valentino o gli orecchini Chanel.

FIL ROUGE è il nome scelto per l'evento: un filo rosso che idealmente unisce l'arte nelle sue varie forme: Danza Design Musica e Arte Contemporanea. Nel corso della serata, infatti, è possibile assistere alle esibizioni di Caterina Loporcaro  mentre Vittorio Fuiano si è esibito nella vetrina dipingendo in diretta una poltrona con una fantasia zebrata. Su uno sgabello, sotto lo sguardo dei presenti, Barbara Verri di Yes We Knit tesseva il gomitolo rosso simbolo della serata, sulle note del violino di Ignazio Cascarano. Sono state esposte anche le opere dell'artista barese Gianna Maggiulli.










Prima dell'evento è stata data la possibilità alle fashion bloggers, come Vera di sporablog, Alessia Caliendo di LittleBlackDress e Fabrizia e Marzia di fashion-à-porter, di realizzare scatti all'interno del locale per realizzare post per i loro blog.

Numerosissimi gli ospiti che hanno preso parte all'inaugurazione,comprese le tv e la stampa locale:

Se venite a Bari, vi consiglio di farci un salto: My tea cup è in via Dante,45!